Al fine di ripristinare e migliorare la funzionalità ecologica ed economica dei boschi circostanti ai vigneti, abbiamo preso parte ad un progetto pilota che indaga l’opportunità del pascolo in bosco come sistema di controllo delle specie vegetali in grado di influenzare negativamente l’equilibrio del bosco, con particolare riferimento alla vegetazione esotica ed infestante, come Vitis vinifera ( Vite americana) pianta ospite di Scaphoideus Titanus, insetto vettore della famigerata Flavescenza Dorata della vite.

Video Player
 
 
00:00
 
00:23
 
 

Food For Forest è un progetto redatto nel 2017, finanziato nel 2018 e concluso nel 2020; essendo un progetto di cooperazione  riunisce una varietà eterogenea di partner tra cui l’Associazione Fondiaria Cornalìn (capofila), i comuni di Cella Monte e Sala Monferrato, l’Università degli Studi di Torino ( DISAFA ), la Società ambientale SEAcoop, l’Azienda Agricola Ferrari Boris, L’Azienda Agricola Parva Domus e noi de La Casaccia.

Tale progetto è stato possibile grazie al Piano di Sviluppo Rurale (PSR 2014-2020) della Regione Piemonte e prevede:

  • L’utilizzo del pascolo suino in bosco come strumento di pulizia del sottobosco e contenimento delle specie infestanti;
  • La rimozione del legname morto per favorire l’accrescimento ed il rinnovo di specie arboree di qualità;
  • La promozione della filiera gastronomica locale attraverso la produzione di carni e salumi di qualità.

Grazie a questo progetto è stato possibile costituire ASFODELO – Associazione Fondiaria di Difesa Ecologica Locale, la quale opera tra i Comuni di Cella Monte, Sala Monferrato e Ottiglio e si occupa di recuperare terreni incolti e valorizzarli attraverso un piano di gestione responsabile.

Nei boschi abbandonati di ASFODELO continuiamo l’allevamento suino semibrado in collaborazione con i giovani pastori della Tenuta dal Pastur.